Minitour Favolosa Dubai

Partenze garantite min. 2 partecipanti

da €570,00

  • Note ai tour OMAN & DUBAI:

Wahiba – consigliamo di preparare una piccola borsa con il necessario per la notte nel deserto. Le valigie possono rimanere sul bus che troverete il giorno successivo.

Escursione in barca a Muscat: possono essere annullate causa maltempo, in caso non sia possibile recuperarla non garantiamo che potrà essere rimborsata si potrà prevedere un rimborso a conferma dell’organizzatore locale.

Safari nel deserto e cena barbeque: dress code casual, bibite escluse, 6 persone per il 4x4 senza assistenza di guida.

Hotels: Check in dopo le 14.00/15.00 – check out entro le ore 12.00

Bambini: la quota bambino sotto i 12 anni prevede condivisione del letto con i genitori

Bevande: si ricorda che i pranzi in ristoranti locali sono senza alcol. Solo alcuni hotels distribuiscono alcol, a Muscat gli hotels 4 e 5 stelle al mare, alcuni hotels di cità come Al Falaj, Radisson e Holiday Muscat, a Nizwa il Golden tulip e il Falaj Daris, a Wahiba il desert nights camp
Frontiera Oman-Dubai: la procedura è semplice ma, può richiedere tempo.

Mance: in Oman non sono obbligatorie ma consigliate. In ristorante se si vuole darla 10%; facchini 1 usd/euro a bagaglio, per gli autisti 2 euro al giorno a persona, per le guide 3 euro al giorno.

Tassa locale “ Tourisme Dirham” a Dubai: da pagare in loco: 3* 3 usd a camera, 4* 4 usd a camera, 5* 6 usd a camera

Dubai: Possiblità di acquistare escursioni e visite guidate di mezza giornata o intera giornata

Ramadam (05 Maggio-04 Giugno): alcune note da considerare (chiedere informazioni dettagliate)
Novembre-Dicembre 2019: quote soggette a riconferma.

Visto: a partire dal 21 marzo 2018 per entrare nel Sultanato dell’Oman sarà OBBLIGATORIO effettuare la richiesta di visto online da parte dei cittadini italiani prima della partenza, oltre ad avere un passaporto valido 6 mesi dalla data di arrivo. Questo va emesso individualmente, qualora si volesse che sia Entour a farlo il costo è di euro 50,00 a persona. Per Dubai si ottiene in loco ed è gratuito per i cittadini italiani.

Ristoranti in Oman: al di fuori di Muscat non ci sono ristoranti con standard internazionale. Sono strutture semplici.

In aeroporto: Le guide non possono entrare nell’aeroporto di Muscat, in ogni caso la guida rimarrà reperibile telefonicamente in caso di problemi duranti il check in.

Alberghi utilizzati a Dubai o similari: in 3* Grandeur / Ibis Al Barsha, in 4* Hyatt Place al Rigga / Ramada Chelsea / Majestic Tower, in 5* Auris Plaza / Movenpick Bur Dubai.
Alberghi utilizzati in Oman o similari: in cat. standard Muscat - Al Falaj 4* / Wahiba Sands Camp Arabian Oryx/ Nizwa Falaj Daris 3* o Al Diyar Jebreen 3*; in cagt. Superior: Muscat Shangrila Al Waha part 5* / Wahiba Sands Desert Nights Camp / Nizwa Golden Tulip 4

NOTTE SUPPLEMENTARE PRE/POST TOUR a camera

in dbl

in sgl

DUBAI 16 Maggio – 06 Settembre – 3*

€ 95,00

€ 88,00

DUBAI resto del periodo – 3*

€ 120,00

€ 110,00

DUBAI 16 Maggio – 06 Settembre – 4*

€ 117,00

€ 110,00

DUBAI resto del periodo – 4*

€ 165,00

€ 150,00

MUSCAT 4*

€ 135,00

€ 135,00

 

TRASFERIMENTI aeroportuali

Minimo 2 persone

A tratta a persona

€ 35,00

 

ESTENSIONE MARE – SALAH 3 giorni /2 notti

Con autista parlante inglese

in dbl

in sgl

Media stagione Dicembre- Gennaio/7 Aprile-Maggio

€ 605,00

€ 165,00

Alta stagione 15 Set-Novembre/Febbraio-Marzo

€ 685,00

€ 235,00

Altissima stagione Resto del periodo

€ 860,00

€ 425,00

Attenzione i prezzi relative ad Ottobre/Dicembre 2019 sono suscettibili di variazione.


NOTE GENERALI
 

TOUR CON PARTENZE GARANTITE MINIMO 2 PARTECIPANTI

  • Le partenze sono sempre garantite con 2 partecipanti e prevedono date fisse di partenza.
  • La partenza dall’Italia è su base individuale. Il gruppo si forma sul posto e prevede il servizio di guida locale in lingua italiana (salvo ove diversamente indicato, in cui potrebbe essere bilingue).
  • Le quote di partecipazione dei tour non includono il costo del trasporto aereo. Quest’ultimo potrà essere prenotato individualmente oppure richiesto alla ns. organizzazione al momento della prenotazione del viaggio.



Documenti

Oman: Con riferimento alla comunicazione dell’Ufficio del Turismo del Sultanato dell’Oman, vi informiamo che a partire dal 21 marzo 2018 per entrare nel Sultanato sarà OBBLIGATORIO effettuare la richiesta di visto online da parte dei cittadini italiani prima della partenza, oltre ad avere un passaporto valido 6 mesi dalla data di arrivo.

La procedura dovrà essere effettuata dai passeggeri direttamente sul sito della Polizia Reale dell’Oman accedendo a: https://evisa.rop.gov.om/en/home (in lingua inglese).I visti turistici saranno validi 30 giorni e dovranno essere richiesti almeno 15 giorni prima della partenza.Non sarà più possibile ottenere il visto turistico presso l’Ambasciata del Sultanato dell’Oman in Italia e in frontiera. Il visto turistico ha un costo di 20 O.R. (circa 43 Euro) ed e’ rinnovabile per un ulteriore mese.
Ulteriori dettagli richiederli al momento della prenotazione.

 Viaggi all’estero di minori: si fa presente che la normativa sui viaggi all’estero dei minori varia anche in funzione delle disposizioni nazionali dei singoli Paesi. La recente normativa italiana (novembre 2009) prevede l’obbligatorietà del passaporto individuale anche per i minori la cui validità temporale è differenziata in base all’età (ferma restando la validità dei passaporti in cui i minori risultino già iscritti). Si consiglia pertanto di assumere informazioni aggiornate presso la propria Questura nonché presso le Ambasciate o i Consolati del Paese accreditati in Italia e/o il proprio agente di viaggio. Per l’ingresso negli Emirati è richiesto soltanto il passaporto con validità di almeno 6 mesi.

Valuta
Nell’Oman il rial (OR) corrisponde a € 1,67 diviso in 1000 Baisa. Le principali carte di credito sono accettate in quasi tutti gli alberghi e nei negozi. Negli Emirati Arabi il Dirham vale circa € 0,20. Le principali carte di credito sono accettate in quasi tutti gli Hotel e nei negozi.

Clima
L’Oman meridionale è raggiunto dai monsoni da giugno a settembre che rendono i monti Dhofar e le pianure circostanti molto verdi e lussureggianti. Clima generalmente arido e subtropicale, più secco da ottobre ad aprile

Valori minimi e massimi
Temperatura Umidità (%)
gennaio 14/26 81/61;febbraio 15/27 81/63; marzo 18/30 74/61; aprile 22/34 66/63; maggio 27/38 61/63; giugno 29/39 64/65; luglio 29/39 64/64; agosto 27/41 66/64; settembre 24/38 73/64; ottobre 22/36 77/62; novembre 17/30 78/59; dicembre 15/27 82/62

Fuso orario
La differenza di fuso orario è di 3 ore in più rispetto a quella italiana; quando in Italia è in vigore l’ora legale la differenza è di 2 ore.

Lingua
Quella ufficiale è l’arabo. L’inglese è compreso e parlato ovunque, mentre è più raro trovare persone che parlino e comprendano l’italiano.

Fotografia e video
È vietato riprendere aeroporti, postazioni militari, caserme, uffici pubblici. La popolazione locale, soprattutto nei piccoli centri, non gradisce essere fotografata: si raccomanda dunque sensibilità e rispetto. Pellicole ed attrezzature fotografiche sono reperibili soprattutto nei centri maggiori.

Apparecchi elettrici
La corrente elettrica viene erogata a 220 volt. Sono però in uso le spine “inglesi”, meglio munirsi di un adattatore a tre spinotti.

Telefoni
In ogni località le chiamate per l’Italia possono essere effettuate senza particolare difficoltà digitando lo 0039, dagli hotel. I cellulari funzionano quasi ovunque, ma è meglio informarsi con il proprio gestore telefonico.

Vaccinazioni e precauzioni sanitarie
Non sono richieste vaccinazioni. I farmaci si trovano quasi ovunque senza difficoltà, ma è bene premunirsi di creme solari ad alta protezione, pomate contro le scottature, un antisettico intestinale, oltre alle eventuali medicine di uso personale.

Shopping
L’Oman non possiede gli sfarzosi centri commerciali degli Emirati Arabi, ma in tutte le cittadine e villaggi potrete trovare souk dove acquistare oggetti artigianali e souvenir. Da ricordare che il venerdì nei paesi musulmani è festivo e molti negozi sono chiusi, alcuni invece sono chiusi la domenica.

Mance
Nei ristoranti ed al termine delle escursioni è consuetudine lasciare una mancia se si è soddisfatti del servizio.

Tasse aeroportuali e di frontiera
Le quote non includono le tasse aeroportuali. Le tasse di frontiera, per itinerari via terra, sono di circa 20 rial per persona da pagarsi in loco.

Abbigliamento
Si consigliano abiti leggeri ovunque, con un pullover per ripararsi dall’aria condizionata e nei mesi invernali, tra dicembre e febbraio, una giacca pesante per la sera. Da non dimenticare inoltre costume da bagno, copricapo, occhiali da sole, scarpe comode per le escursioni. Si ricorda che nei paesi musulmani, soprattutto per le donne, è richiesto un abbigliamento adeguato fuori dalla spiaggia. Da evitare, in particolare durante le visite in città o nelle località all’interno, abiti troppo scollati e pantaloncini corti. Si segnala che in tutti gli Hotel sono richiesti i pantaloni lunghi per poter entrare di sera al ristorante.

OMAN

NOTIZIE GEOPOLITICHE
Sultanato indipendente dell’Asia, nella penisola arabica, affacciato al golfo di Oman e al Mar Arabico (oceano Indiano); confina a nord-ovest con gli Emirati arabi uniti, a ovest con l’Arabia Saudita, a sud-ovest con lo Yemen. Il paese include varie regioni fisicamente differenziate. A nord si trova il Mascate, stretta fascia per lo più montuosa (che tocca i 3.017 m con il Gebel al Akadar) fronteggiante il golfo di Oman. La presenza di rilievi determina una discreta piovosità sul versante orientale, che risente dei monsoni dell’oceano Indiano, mentre il versante occidentale degrada all’interno nella regione del Dhahira, più asciutta, anche se costellata di sorgenti. L’Oman propriamente detto occupa la sezione centrale del paese, in prevalenza pianeggiante, costituita da tavolati sabbiosi e aridi che si susseguono a ovest fino alla depressione desertica del Rub’al Khali. L’estremità meridionale è infine occupata dal Dhufar, regione montuosa affacciata al mar Arabico, dove le condizioni climatiche e la pur modesta piovosità permettono un discreto insediamento umano. Il clima è di tipo tropicale caldo e asciutto, le scarsissime precipitazioni sono di influsso monsonico; l’interno è spesso investito da venti caldi e asciutti provenienti dal deserto. La popolazione è costituita in prevalenza da arabi, seguiti da beduini nomadi, iraniani e indiani, e neri africani. La popolazione si raccoglie principalmente nel Mascate dove sorgono le città principali. La capitale è Mascate che, con il suo porto gemello di Matrah, domina l’accesso al golfo Persico, ed è il principale centro amministrativo ed economico-commerciale del paese. Altre città sono Suhar, Sur, Salalah e Nazwa, principale oasi dell’interno. Grazie all’estrazione del petrolio, il paese ha avviato dagli anni ’70 un processo di modernizzazione e industrializzazione molto rapido. L’agricoltura rimane di stampo prettamente tradizionale; nelle oasi si coltivano palme da dattero, cereali (sorgo, miglio, orzo) e tabacco; fiorente è anche la frutticoltura, in particolare degli agrumi. Viene praticato l’allevamento di ovini e caprini, di bovini e di cammelli; una certa importanza ha anche la pesca, soprattutto delle sardine, che costituiscono la risorsa delle popolazioni costiere e che sono in buona parte esportate. Nel 1967 è iniziato lo sfruttamento dei giacimenti petroliferi, collegati via oleodotto alla raffineria di Mina al Fahal. I proventi derivanti dal petrolio hanno permesso efficaci interventi di miglioramento dei servizi sociali (scuole e ospedali) e delle infrastrutture (comunicazioni). Oltre all’industria petrolchimica, un certo impulso hanno ricevuto anche l’industria siderurgica e il settore edile e collaterali (cemento). Dal XVII al XIX sec. i sultani di Oman governano un impero marittimo, acquisito a spese dei portoghesi e il cui centro era Zanzibar. A partire dal 1970 il sultano Qªbñs ibn SaÌd ha avviato un’attività di modernizzazione del paese.

STORIA
Nella lingua dei Sumeri l’Oman si chiamava Magan ed era noto per esportare rame. La sua annessione all’impero persiano achemenide avvenne in data imprecisata. Compare tra le provincie soggette nelle iscrizioni di Dario I con il nome di Maka, a partire dal 524 AC. Intorno al I secolo a.C. alcune tribù arabe cominciarono a stanziarsi nel territorio. Nel 632 d.C., in seguito alle conquiste effettuate da Maometto e dai suoi seguaci, l’Oman venne sottratto al controllo persiano, entrando nell’orbita araba. Nel 751 i musulmani ibaditi (considerati dal resto del mondo islamico come un ramo kharigita) vi fondarono un imamato che durò fino alla metà del XX secolo. Importante centro commerciale per molti secoli, l’Oman fu poi oggetto delle mire espansionistiche portoghesi, i quali lo sottrassero al regno di Hormuz: nel 1508 rasero al suolo Qalhat e presero Masqat, il porto principale del paese, che tennero fino al 1659 (anno in cui venne conquistato dagli Ottomani). Questi ultimi vi furono espulsi nel 1741 da Ahmed ibn Said, fondatore della dinastia di sultani che attualmente governa il paese. All’inizio del XIX secolo, l’Oman riuscì ad espandersi, arrivando a controllare il Belucistan e l’isola africana di Zanzibar. Tuttavia, tali possedimenti vennero via via persi a causa dell’espansione delle potenze coloniali, tant’è che nel 1891 l’Oman stesso divenne un protettorato britannico. Nel 1970 al sultano Said ibn Taymur subentrò il figlio Qabus bin Said Al Said; l’anno seguente il paese riuscì ad affrancarsi definitivamente dal controllo britannico. Sin dal suo insediamento, il sultano Qabus ha fatto molto per migliorare la situazione economica del paese e mantenere buoni rapporti con tutti gli stati mediorientali. Nel 1996, inoltre, il sultano emanò un decreto con cui si stabilivano norme precisare per regolare la successione reale, dotando inoltre l’Oman di un’assemblea bicamerale con limitati poteri legislativi, introducendo la figura del Primo Ministro e portando ad una prima concessioni di diritti civili agli abitanti. Nel 2001 le forze armate statunitensi si servirono di alcune basi in Oman per le operazioni in Afghanistan. Nel 2003 si tennero le prime elezioni per la Camera bassa dell’assemblea.

IL MASSICCIO DELL’HAJAR
Si distinguono l'Hajar occidentale, ad ovest di Mascate, e l'Hajar orientale, ad est. La cima più alta, il Jabal Shams, nell'Hajar occidentale, raggiunge i 3.075 metri. Nell'Hajar orientale, le vette sono meno alte. Partendo da Mascate, il Wadi Bani Khalid, un bacino naturale in una valle stretta, costituisce una meta d'escursione famosa. Ci si fa il bagno in un'acqua calda e turchese e sullo sfondo c'è un magnifico paesaggio di deserto montagnoso. Il massiccio dell'Hajar ospita piccole oasi, villaggi e piantagioni (mais, albicocchi, mandorli) irrigate con un sistema di canali, le falajs. Le strade sono praticabili solamente in 4x4. Da Mascate, per la valle di Sumayl, la strada attraversa l'Hajar e sbocca nelle pianure di Nizwa, a ovest, e della Sharqiyah, a est.

I FORTI JIBALI E MIRANI A MUSCAT
Questi due forti portoghesi sorvegliano l'ingresso del vecchio porto di Mascate. Sono stati costruiti nel XVI secolo, all'epoca in cui i portoghesi si erano stabiliti nella capitale omanita per creare una colonia sulla via delle Indie. Di questi due forti, è possibile vedere solamente l'esterno. Di fronte, lungo le scogliere che chiudono l'ansa di Mascate, si trovano delle iscrizioni scolpite nella roccia. Questi "graffiti" hanno all'incirca 150 anni. Sono stati lasciati dai marinai che sostavano nel porto.

LE TARTARUGHE DI RAS AL HADD
Vicino a Sur, sulla spiaggia di Ras al-Hadd, tra settembre e novembre, migliaia di enormi tartarughe verdi escono dal mare per deporre le uova. Possono arrivare ad un peso di 130 kg. Queste grosse signore seppelliscono le loro uova nella sabbia e ritornano in mare. Cinquantacinque giorni più tardi, i neonati escono dalla sabbia. Le piccole tartarughe si precipitano verso la riva per sfuggire ai predatori (granchi, uccelli). Di notte, è possibile assistere allo spettacolo commovente delle nascite.

LE PALME DA DATTERI
Nei palmeti, la palma da dattero (phoenix dactylifera) produce fino a 120 kg di datteri, esportati o consumati sul posto. Ci sono circa otto milioni di palme da datteri nell'Oman. La varietà più comune è di colore rosso scuro. I frutti sono abbastanza piccoli e teneri e non troppo dolci. I datteri si conservano interi o, come un tempo, in mucchi agglomerati da dove cola un succo chiamato miele di datteri.

Abitanti 2.398.000, Superficie 309.500 km2, Densità 10,2 ab./km2 Capitale Masqat Governo Monarchia assoluta, Moneta Riyal dell’Oman Religione :Islam. Sono presenti anche minoranze induiste e cattoliche.


DUBAI
Con il nome Dubai viene indicato sia uno dei sette stati degli Emirati Arabi Uniti, sia una delle principali città della nazione, ovvero Dubai City, la meravigliosa città si erge sul Golfo Persico, e confina nella parte sud-occidentale con lo stato di Sharjah e nella parte nord-orientale con la grandissima città di Abu Dhabi. Dubai si presenta come la seconda città, in ordine di popolazione ed importanza, degli Emirati Arabi Uniti, con una popolazione di poco inferiore a 1.200.000 abitanti.
La città di Dubai è un vero e proprio paradiso esotico, probabilmente uno dei centri di maggiore interesse e bellezza degli Stati degli Emirati Arabi, è circondata dal deserto e dal mare, presentandosi come un luogo di assoluto fascino e grande meraviglia, dove l’arte e la cultura antiche del popolo arabo, si mescolano in maniera curiosa e particolare alle innovative tecniche di costruzione, dando origine ad una metropoli moderna profondamente interessante.
L’attività principale nella quale è occupata la città araba di Dubai è sicuramente il turismo, nella città infatti, tutto è pensato e realizzato per il turista, considerando questa attività come la principale sotto il profilo economico, ancora prima dell’edilizia e dell’estrazione del petrolio.
Particolarmente importante e significativa per l’economia del paese è il settore finanziario, con numerose banche, centri di credito e il Dubai International Financial Centre, tra le altre attività economiche che meritano di essere menzionate ricordiamo poi il commercio marittimo, nel settore informatico e nei trasporti aerei, con la compagnia degli Emirates Airlines. Passeggiando tra le vie e le strade della città ci si accorge subito di come lo sviluppo e la modernità rivestano, in questi luoghi, un’importanza ed un interesse fondamentale.
Nonostante la sua grande modernità comunque, la città offre ai suoi visitatori la possibilità di ammirare costruzioni, edifici e palazzi che sicuramente sapranno affascinare e colpire con la loro modernità e particolarità, in questo senso vi consigliamo di visitare il Buri Al Arab, ovvero l’hotel più celebre della città, si tratta di un albergo a forma di vela che sorge nella Jumeirah beach, una delle principali isole artificiali dello stato ed è l’unico hotel a 7 stelle…
Particolarmente interessante sarà poi la visita all’antica Moschea, sicuramente meritevole di essere visitata, per proseguire poi con il più grande centro commerciale del Medio Oriente, ovvero The Mall of the Emirates, per proseguire poi con la visita a Jumeiraah, uno dei quartieri residenziali più eleganti della città, dove si potranno ammirare palazzi e costruzioni di straordinaria bellezza e modernità, con la Casa dello Sceicco Saeed Al-Maktoum, che fu il nonno dell’attuale sceicco di Dubai.
Di grande interesse è poi il Museo di Dubai. La mostra è allestita all’interno dei locali del Forte di Al-Fahidi, edificio storico della città, risalente ai primi anni del 1900, le sale del museo offrono ai visitatori la possibilità di ammirare antiche fotografie che narrano lo sviluppo della città nel corso degli anni, ma anche mostre di khanjar, ovvero i tradizionali pugnali della tradizione araba ed armi legate alla cultura ed alla trazione del Medio Oriente.
Dubai si presenta sicuramente come il luogo ideale per gli amanti dello shopping, proponendo al turista ed al viaggiatore soluzioni e realtà per ogni esigenza, in modo tale da poter offrire sempre il meglio, mantenendo la propria fama di città moderna indirizzata verso il futuro ed il progresso.
Assolutamente numerosi e di grandi dimensioni sono i centri commerciali che sorgono nella città di Dubai e che si presentano come un grande motivo di orgoglio per questa città così appassionante ed unica nel suo genere, tra i principali dobbiamo sicuramente ricordare il centro commerciale Emirates, ancora in costruzione e che sarà il più grande della città, ma anche il Plaza di Lamcy, il Centro dell’Oasi, il Centro Commerciale di Mercato e il Wafi.
La meravigliosa città di Dubai offre ai propri visitatori un clima assolutamente gradevole e caldo, le precipitazioni in questa parte della Penisola Araba sono infatti particolarmente scarse ed il clima si presenta con caratteristiche arido-secche. Il periodo migliore per visitare questa affascinante città mediorientale è sicuramente nei mesi che vanno da novembre ad aprile, quando la temperatura si aggira intorno ai 27 gradi centigradi ed anche la temperatura dell’acqua è particolarmente piacevole.
Un viaggio a Dubai potrà quindi essere una grande opportunità per vivere un’esperienza diversa dal solito, visitando un luogo straordinariamente ricco di storia e di innovazione, dove l’antico ed il nuovo si mescolano in un insieme assolutamente unico e particolare, tutto da visitare e da apprezzare.


CALENDARIO

PARTENZE GARANTITE
2018/19

Sabato

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Solo Tour

4 giorni/3 notti

Categoria standard 4*

Ottobre 14 – 28, Novembre 11 – 25

€ 610,00

Dicembre 02

€ 610,00

2019

 

Gennaio 06 – 20, Febbraio 10 – 24

€ 610,00

Marzo 03 – 17 – 31

€ 610,00

Aprile 07 – 21

€ 610,00

Luglio 14, Agosto 11

€ 570,00

Settembre 15 – 29, Ottobre 13 – 27

€ 610,00

Novembre 10 – 24, Dicembre 08

€ 610,00

Supplementi

Camera singola Luglio - Agosto
resto del periodo

€ 230,00
€ 250,00

Date di Altissima stagione* (a camera a notte) in 4*

Date di Altissima stagione* (a camera a notte) in 5*

€ 95,00

€ 115,00

Categoria 5*

€ 125,00

Camera singola in categoria 5*

Da € 390,00

Notte extra in 4* (tranne a Luglio ed Agosto)

€ 165,00

Trasferimento aeroportuale minimo 2 persona

€ 35,00

Riduzioni

Bambini fino a 12 anni n.c. in camera con 2 adulti / 1 letto

€ 185,00

Bambini 2 - 12 anni n.c. in terzo letto

10%

In categoria 3*

€ 50,00

Quota di iscrizione € 40,00



*Date di Altissima stagione: 16-18 Ottobre,10-12 Novembre, 25-29 Novembre 2018; 28 Gennaio-01Febbraio, 17-22 Febbraio 2019 (Ottobre e Novembre date non pubblicate ancora)

La quota di partecipazione comprende:

  • Trasferimenti aeroportuali in arrivo ed in partenza con assistenza in lingua inglese;
  • Sistemazione in camera doppia in hotel 4* (o 5* con supplemento)
  • Pasti come da programma (2 cene di cui una a bordo di una Dhow e una cena barbecue nel deserto e 1 pranzo durante le visite)
  • Acqua minerali durante le escursioni e visite
  • Trasporto in minibus, van, auto privato secondo il numero dei partecipanti e in 4x4 per il safari nel deserto;
  • Guida/accompagnatore parlante italiano per tutta la durata del tour;
  • Ingressi come da programma;
  • Assicurazione di viaggio medico – bagaglio Allianz Globale Assistance;
  • Kit da viaggio.

La quota di partecipazione non comprende:

  • Trasporto aereo (quotazione su richiesta);
  • Facchinaggio in aeroporto e in albergo;
  • Servizio guida durante le 2 cene;
  • La tassa locale Dirham Tourism (3 usd per i 3*, 4 usd per i 4* e 6 usd per 5*);
  • Pasti non menzionati e bevande ai pasti;
  • Mance ad autista e guide (consigliato 2 euro per autista e 3 euro per la guida al giorno, per i facchini 1 euro);
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “ la quota di partecipazione comprende” o nel programma.

MiniTour Favolosa Dubai

01° giorno: Sabato Arrivo a Dubai
All'arrivo a DUBAI International Airport, si procederà direttamente alle formalità doganali. Benvenuto dopo le formalità doganali ed il recupero dei bagagli. Trasferimento in hotel. Cena libera e pernottamento in hotel.

02° giorno: Domenica Dubai - intera giornata con Burj Khalifa e cena sul Dhow (75 km)
Pensione completa
. Prima colazione. Partenza per una giornata alla scoperta di questa metropoli, unica e spettacolare, con pranzo in corso di escursione in ristorante locale. Questa città si è sviluppata a partire da un piccolo porto di pescatori sul Creek di Dubai ed è diventata in meno di 30 anni, una delle città più importanti del Golfo Arabico. La giornata comincerà con differenti soste fotografiche nella città moderna: la moschea Jumeirah costruita nella tradizione medievale fatimidica, l’hotel Burj Al Arab a forma di vela. A seguire, scoperta di Bastakya, vecchio quartiere del XIX secolo situato lungo il creek con le sue residenze sofisticate dalle grezze e spoglie mura a tutela dell’intimità delle famiglie benestanti che dimorano, tipiche di questo quartiere. Le torri eoliche che sormontano le mura a catturare il vento, per dirigerlo all’interno delle abitazioni, creando così un’efficace climatizzazione. Visita del Museo di Dubai, situato nella vecchia fortezza di Al Fahidi. Si attraversa il Creek a bordo dei locali taxi acquatici (Abra) per arrivare nel quartiere di Deira e scoprire i souk delle spezie e dell’oro. A seguire, visita del Burj Khalifa, l'edificio più alto del mondo, con i suoi ben 828 metri. Il tour avrà inizio al piano terra del Dubai Mall, e una presentazione multimediale vi accompagnerà per tutto il viaggio fino al 124° piano. Si continua conla visita del Dubai Mall. Sosta di fronte all’impressionante Acquario. Si prosegue la Jumeirah Road verso l’isola artificiale conosciuta come la Palma fino ad arrivare all’hotel Atlantis dove è prevista una sosta fotografica. Rientro in Monorail da cui si gode una meravigliosa  visita panoramica della Palma, della costa di Jumeirah e dello skyline di Dubai (durata cerca 10'). Trasferimento in hotel. In serata trasferimento per una cena romantica a bordo di un dhow (barca tradizionale) in partenza dalla Marina. Godetevi una crociera con cena a bordo di un dhow, nel cuore della “Manhattan” di Dubai (durata circa 2 ore, cena a buffet con bevande analcoliche incluse). Rientro in hotel per il pernottamento.
Il museo di Dubai è aperto da Sabato al Giovedì dalle 08h30 alle 20h30 e il Venerdì delle 14h30 alle 20h30.
Durante il Ramadan, dalle 09h00 alle 17h00 e il Venerdì dalle 14h00 alle 17h00. I souk sono chiusi il Venerdì fino alle 16h00.
Durata: 2 ore - Cena a buffet (bevande non alcoliche incluse) - Assistenza della guida non è prevista.

03° giorno: Lunedì Dubai (Safari)
Mezza pensione.
Prima colazione. Mattina e pranzo liberi. Partenza nel primo pomeriggio per un safari in 4x4 (non è prevista l’assistenza della guida) che vi condurrà attraverso le dune dorate (circa 45 min.). Arrivo su una delle dune più alte, da dove si potrà ammirare il tramonto. Serata di barbecue con danze orientali, tè e shisha (pipa ad acqua) in un accampamento beduino (bevande non incluse). Rientro in hotel per il pernottamento.
Opzionale: visita di Sharjah (da prenotare dall’Italia, 80 euro). Il Safari è in condivisione con altri clienti.
Giro panoramico passando per il "coran square". Visita al “Museo d’Arte Islamica”, costruzione tradizionale eretta nel 1845 e poi restaurata utilizzata nel passato come mercato locale. Il Museo i compone di 16 stanze in cui sono esposti costumi, gioielli, mobili d’epoca. Si prosegue con la visita del "Cuore di Sharjah" (la città vecchia), visita del tradizionale souk di Al Arsah. Tempo libero per una passeggiata e per conoscere il progetto "Cuore de Sharjah" che spiega il piano di restauro della città vecchia. Si prosegue in direzione mare; sosta fotografica al Souk Centrale, alla laguna e alla Moschea. Rientro a Dubai.

04° giorno: Martedì Dubai
Prima colazione
e partenza per l'aeroporto di Dubai (secondo gli orari dei voli).DUBAI: Durante la mattina e/o il pomeriggio libero, si potrà scoprire con navetta dell’hotel, metropolitana o taxi: il parco acquatico Wild Wadi, l’acquario Atlantis, lo zoo di Dubai ed il parco acquatico Atlantis o fare dello shopping al centro commerciale Mall of Emirates o andare allo Ski Dubai per una esperienza surreale di sci nel deserto.

Nota al programma: Il programma è indicativo e potrebbe subire modifiche relativamente all’ordine di svolgimento delle visite ed escursioni previste, ferma restando la loro effettuazione.

 

Potrebbero interessarti anche

Dal 01/11/2018 al 31/10/2019

DA PETRA AL MAR MORTO

da 1.035,00 / a persona
Scopri
Dal 18/03/2018 al 27/12/2018

TOUR ISRAELE FACILE

da 1.315,00 / a persona
Scopri
Dal 22/03/2018 al 31/12/2018

MINITOUR GERUSALEMME

da 960,00 / a persona
Scopri
Dal 01/10/2018 al 30/04/2019

Cairo & CROCIERA SUL NILO

da 750,00 / a persona
Scopri